REGISTRATI
|

Guida Semplice alle Scommesse Sportive Online

Impariamo a scommettere con GazzaBet

Una scommessa è una scommessa. Già, ma se state leggendo questo articolo, probabilmente vorrete saperne un po' di più. In particolare, cercheremo di spiegare cos'è una scommessa sportiva, concetto leggermente diverso dalla scommessa che si fa tra amici. Cominciamo con una definizione accademica che proveremo poi a spiegare in maniera più semplice: una scommessa sportiva è un gioco in cui una persona investe del denaro sul risultato di un avvenimento sportivo. La sua puntata viene quindi accettata da un bookmaker, che offre delle quote su quell'evento e si impegna a pagare la vincita (denaro investito x quota) se l'evento pronosticato si verifica effettivamente. Detto questo, prima di spiegare come si scommette (terminologia, tipi di scommesse etc. etc.) partiamo con un po' di storia delle scommesse. Un excursus che ci servirà a delineare anche il quadro della situazione in Italia.

Una breve storia delle scommesse sportive

Le scommesse sportive "moderne" nascono alla fine del 1800. La "patria" delle scommesse è ritenuta la Gran Bretagna, ma le prime puntate "note" si registrano anche tra Stati Uniti e Francia. Inizialmente si accettavano scommesse solo sulle corse dei cavalli, in seguito - con la diffusione anche nel resto del mondo - si passò a puntare anche su tutte le altre discipline sportive. In Italia, prima del 1942, qualsiasi tipo di scommessa era considerata illegale. In quell'anno - per arginare il fenomeno delle bische e delle scommesse clandestine - venne istituita l’Unione Nazionale per l’Incremento delle Razze Equine che aveva lo scopo di usare i proventi delle scommesse (si poteva però puntare solo sulle corse dei cavalli) per finanziare il mondo sportivo.

Dal Totocalcio alle scommesse sportive online

Il totocalcio, il padre di tutte le scommesse

Successivamente su di un portale scommesse sicuro e di semplice utilizzo dove si può scommettere in tutta tranquillità su tutta la serie A con pronostici e quote aggiornate, sui campionati di calcio esteri ed anche su altri sport come la formula 1, il golf, il basket o la pallavolo solo per citarne qualche d'uno.

Le nozioni fondamentali sulle scommesse

Ora che conosciamo un po' di storia, possiamo analizzare alcuni concetti fondamentali per "imparare" a scommettere: cosa sono le quote e come nascono, la terminologia delle scommesse e i diversi tipi di giocata.

Cosa sono le quote e come nascono

Il primo concetto da conoscere prima di piazzare una scommessa è quello di quote scommesse. La quota è la probabilità che il bookmaker assegna al verificarsi di un evento, ed è per questo che è importante rimanere aggiornati leggendo i pronostici scommesse attribuiti ai vari avvenimenti sportivi, che ovviamente possono variare a secondo di vari fattori presi in considerazione. Ad esempio nel calcio si tiene conto dello stato di forma delle due squadre e delle tendenze in casa e fuori casa. Qui potete trovare un bel articolo che vi spiega come vengono elaborati i pronostici calcio. Se ipoteticamente la Juventus (che ha vinto 14 partite su 18 in casa quest'anno, senza perderne nemmeno una) giocasse a Torino contro il Parma (unica formazione a non aver mai vinto in trasferta) la probabilità di una vittoria bianconera sarebbe elevatissima. Diciamo che c'è circa l'80% di possibilità, una percentuale che si tramuta quindi in una quota bassa. Più è bassa la quota, e più c'è possibilità che l'evento si verifichi. Nel caso di Juve-Parma, giocata lo scorso novembre, la quota sull'«1» (quindi la vittoria bianconera) era a 1,20. Molto più alta le quota sul pareggio (dato al 16% di probabilità, e bancato a 6,10) e su una clamorosa vittoria gialloblù (4% di possibilità, e quota a 13,00), considerati quindi eventi altamente improbabili.

Si vince in base a quanto si punta

Le quote, per farla breve, sono quei numeri che vediamo scritti al fianco degli eventi sportivi (sui fogli appesi in agenzia o sulle pagine web dei bookmaker) che determinano quanto si vincerebbe se l'evento si verificasse. Logicamente, la nostra eventuale vincita è influenzata, oltre che dalla quota, anche dalla puntata effettuata. Facciamo un esempio sempre con Juve-Parma: se abbiamo dieci euro da investire e crediamo che la Juve vincerà di sicuro, allora punteremo sui bianconeri, anche se la vincita non sarà colossale. Moltiplicando la quota di 1,20 per i 10€ investiti (è così che si calcolano le possibili vincite) con una vittoria della Juve il bookmaker dovrà "restituirci" 12 euro. Quindi, togliendo i dieci euro puntati, una vincita netta di 2 euro. Se invece credessimo in un colpo del Parma, riceveremmo 130 €, con una vincita netta di 120 €.

Tipologie di Scommesse Sportive

La scommessa singola

È il miglior modo per cominciare: come dice il nome stesso, si tratta di una scommessa su un singolo evento sportivo. Si può puntare sull'esito dell'incontro nel caso di una partita (vittoria della squadra di casa, pareggio, quando possibile, o successo degli ospiti) o anche su determinati aspetti della stessa (numero di punti o punteggio finale, e via dicendo). L'aspetto che più conta è che trattandosi di una giocata "singola", ci sono più probabilità di vittoria, visto che è necessario che si verifichi solo un evento e non una combinazione di possibilità. Esempio, per questo week end puntiamo in singola sulla vittoria del Napoli sul Cesena, evento dato a quota 1,14.

La scommessa multipla

Con una scommessa multipla si prova a vincere di più, ma si aumenta il coefficiente di difficoltà. Si sceglie infatti di puntare su più eventi contemporaneamente e per questo è più difficile arrivare all'obiettivo: indovinare l'esito di una partita è più facile che indovinare quello di tre, quattro o più match. In questo caso, la quota che determinerà l'eventuale vincita è determinata dalla moltiplicazione delle quote relative a ogni singolo esito. Ancora una volta un esempio per fare chiarezza. Scegliamo tre partite del turno di Serie A odierno e proviamo a indovinare come finiranno. Diciamo che il Torino vincerà con il Chievo Verona (a quota 1,75), il Cagliari batterà il Palermo (a 2,05) e l'Atalanta pareggerà con il Genoa (a 3,10). Moltiplicando le tre quote (1,75x2,05x3,10) otterremo un coefficiente di 11,1, che determinerà la nostra vincita: con 10€ puntati ne riceveremmo indietro 111.

La scommessa antepost

Il termine "antepost" è molto tecnico, da addetto ai lavori, ma in realtà nasconde un tipo di scommessa delle più semplici. In altre parole si punta sul vincente di una determinata manifestazione sportiva. Facendo un esempio più vicino all'attualità, si sceglie di investire una somma provando a indovinare chi vincerà la Champions League. Avessimo scelto la Juventus, prima dell'inizio del torneo, adesso - con una puntata da 10€ - avremmo potuto potremmo vincerne quasi 400, visto che i bianconeri originariamente si giocavano a 40,00. I favoriti di inizio stagione erano Bayern Monaco, Real Madrid e Barcellona, tutti intorno a quota 5,00.

La scommessa live

Quest'ultimo tipo di scommessa è direttamente collegato al concetto di puntata online. Come suggerisce il termine, la giocata "live" consiste nel fare un pronostico su un evento sportivo già in corso. Ad esempio, si gioca Torino - Chievo e i granata passano in vantaggio. Nel corso della partita potremo scommettere, in qualsiasi momento, sull'esito finale o su altri aspetti (numero di gol, prossima squadra a segnare etc.). Quindi sul fatto che il Torino vincerà, o che il Chievo riuscirà a pareggiare o addirittura a ribaltare il risultato. Con le quote che man mano che scorre il tempo, varieranno. Sempre più bassa quella sulla vittoria granata, sempre più alte quelle su pareggio e blitz dei gialloblù, visto che con l'avvicinarsi del 90' si riducono le probabilità di recuperare.

Termini Usati nelle Scommesse Sportive

Bookmaker

Il bookmaker è una persona o un'azienda (ad esempio GazzaBet lo è) autorizzata ad accettare scommesse su eventi sportivi oppure anche eventi politici (elezioni) o di altra natura, che si impegna a pagare le vincite ai clienti, quando le loro scommesse si rivelino vincenti.

Scommessa «1X2»

È la più classica delle scommesse. Relativamente a un incontro sportivo (soprattutto di calcio) si sceglie di puntare sulla vittoria della squadra di casa (segno «1»), sul pareggio (segno «X») o sul successo della squadra ospite (segno «2»).

Scommessa testa a testa

Scommessa molto utilizzata negli sport dove non è previsto il pareggio, come ad esempio il basket dove, se i tempi regolamentari finiscono in parità, si giocano i supplementari anche nelle normali partite di campionato. Con i due segni di questa scommessa («1» e «2»), si decide quindi se puntare sui padroni di casa o sugli ospiti.

Scommessa Under/Over

La scommessa Under/Over consiste nello scegliere se durante un determinato incontro sportivo, si supererà o meno una soglia collegata a un determinato evento. Ad esempio nel calcio si scommette sull'Over 2,5 gol: significa che in una partita il numero complessivo di reti sarà superiore a 2,5. Quindi la scommessa si vince con un risultato finale di almeno 2-1. L'Under 2,5, quindi, indicherà una partita con meno di tre gol (0-0, 1-0, o 2-0)

Scommessa Doppia chance

È un tipo di scommessa in cui si può puntare su due risultati per lo stesso evento sportivo. Questo aumenta la probabilità di vincita, ma fa logicamente scendere la quota. Ad esempio nel calcio, con la "Doppia chance in" si punta contemporaneamente sull'«1» e sulla «X», mentre con la Doppia chance out” si punta su «X» e «2» allo stesso momento.

Scommessa Goal/No goal

La scommessa Goal/ No Goal è una giocata disponibile alle partite di calcio ed è relativa al punteggio della partita. In pratica bisogna indovinare se alla fine dell'incontro avranno segnato entrambe le squadre (Goal), una sola o nessuna delle due (No Goal). Un 2-1 è un esito Goal, uno 0-0 (ma anche un 1-0, 2-0, 3-0 e via dicendo) è un No Goal.

Scommessa "handicap"

Una scommessa con "handicap" è una giocata che considera un ipotetico svantaggio iniziale, nei confronti della favorita, ai fini del risultato di un incontro. Si sceglie questa puntata soprattutto quando le quote sono molto sbilanciate. Ad esempio, se il Barcellona gioca in casa con l'ultima in classifica della Liga, molto probabilmente l'«1» sarà a quota bassissima (1,05 o giù di lì). Giocando con handicap la quota sul Barcellona salirà un po'. L'handicap può essere di una o più reti, il che inciderà sulla quota dell'«1». Per capirsi, con un handicap di due gol (quindi con il Barcellona che ipoteticamente parte da uno 0-2 iniziale), il segno «1»si verifica solo se i catalani vincono con almeno tre gol di scarto (3-0 o di più, quindi). Come Iniziare con le Scommesse Sportive Online Come detto all'inizio è molto semplice incominciare a piazzare delle scommesse online, basta registrarsi, depositare dei soldi e scommettere. Detto questo anche se semplice, prima di poter scommettere è necessario avere almeno 18 anni, e quindi essere maggiorenni. Se in agenzia l'età dello scommettitore può essere facilmente verificata dal personale (che può chiedere un documento di identità), su internet c'è bisogno di controlli maggiori. Ma basta parlare, vediamo subito quali sono gli step necessari per incominciare a scommettere online!

Step 1: Registrarsi per aprire il conto online

Per aprire un conto online sul quale verranno poi depositati i soldi con i quali puntare e sul quale verranno anche accreditati tutti gli importi relativi alle scommesse vincenti, bisogna innanzitutto registrarsi e compilare un form nel quale si comunicano al bookmaker i propri dati. Nome, cognome, codice fiscale (serve a verificare l'età), numero di documento, residenza, numero di telefono ed e-mail. Ovviamente, bisogna scegliere un nickname e una password che serviranno poi per effettuare l'accesso.

Step 2: Effettuare un Versamento da Scommettere Online

Una volta registrati si ha accesso al proprio conto, ma ovviamente non è sufficiente poichè prima di tutto è necessario versare la somma da scommettere sul proprio conto. Su GazzaBet, per farlo è possibile utilizzare praticamente tutti i metodi di pagamento elettronici disponibili che oltretutto essere sicuri sono anche molto convenienti, come:

  1. carte di credito (Visa, MasterCard..)
  2. E-wallet (Neteller, Skrill)
  3. bonifici bancari elettronici

Una volta depositato l'importo scelto, si può quindi passare alla pagina degli eventi sportivi in calendario e da lì piazzare la propria scommessa.

Step 3: Piazzare la Prima Scommessa

Una volta accessa la pagina relativa alle scommesse sportive, si clicca sull'evento scelto, si guardano le quote disponibili e da lì, si clicca direttamente sulla quota su cui si vuole puntare. Una volta selezionata la quota, si apre automaticamente una finestra di cortesia, che se trova in alto a destra sulla piattaforma di GazzaBet, nella quale:

  1. indicate semplicemente quanto vuolete puntare
  2. vedete quale sarà la vostra potenziale vincita in caso di vittoria

Se siete decisi è tempo di effettuare la giocata per la quale basta cliccare sul pulsante piazza la tua scommessa. In ogni momento, attraverso la barra laterale in alto a destra, è possibile conoscere:

  • il proprio saldo
  • le scommesse aperte
  • e lo storico dei depositi

Step 4: Come Ritirare la Vincita

Si scommette per divertirsi, ma anche per vincere. E quando si vince, dunque, è logico che si voglia raccogliere i frutti della propria bravura o della propria fortuna. Dunque come si fa a ritirare la vincita? Basta andare nella finestra di gestione del proprio conto e selezionare la voce "prelievi" e poi scegliere l'importo da farsi accreditare su carta di credito o con altri sistemi. La somma che si vuole prelevare deve essere disponibile e indicata come “prelevabile”, Il conto di gioco deve essere attivo e bisogna aver completato la procedura di identificazione (accettazione del contratto, accettazione dei termini e condizioni del sito e delle norme sulla privacy) e (prima del primo prelievo) bisogna aver inviato la copia dello stesso documento d’identità usato per registrarsi a GazzaBet.it. La richiesta di prelievo viene sempre processata il più presto possibile e in genere completata non oltre sette giorni dalla data della richiesta.

Conclusione

Siamo arrivati al termine di questa guida introduttiva alle scommesse sportive, che abbiamo voluto volontariamente semplice ed esplicativa al fine di aiutarvi al meglio a capire come funzionano le scommesse sul web. Nella seguente guida avete imparato come sono nate le scommesse sportive, delle terminologie specifiche alle scommesse, comevengono elaborate le quote dai bookmakers, come si apre un conto e come si depositano i soldi online, come si piazzauna scommessa e come si ritirano i soldi in caso di vittoria.

Ora, non vi resta che provare a vedere quanto siete bravi, testando la piattaforma di GazzaBet, dove se necessario trovate una sezione di aiuto con un servizio clienti attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e sul quale potete ricevere indicazioni su come aprire il conto di gioco, come effettuare la prima scommessa ed usufruire dei vari bonus e promozioni offerte da GazzaBet. Ma non è tutto perchè nel sito potete anche visitare la sezione FAQ che vi aiuta a trovare tutte le risposte alle vostre domande su argomenti come la sicurezza del vostro conto, la privacy, i requisiti necessari e molto più ancora.

X